lunedì 4 marzo 2013

Conclave, mancano solo 12 cardinali. "Eleggete un non cardinale prete sposato"

L'invito è stato lanciato dall'associazione dei sacerdoti lavoratori sposati. I tempi sono maturi per una svolta nella chiesa: rinnovamento e apertura sono quello che serve alla Chiesa di oggi e i sacerdoti sposati possono essere una sicura guida; un sacerdote sposato potrebbe essere eletto dai cardinali per promuovere il rinnovamento.
sacerdotisposati@alice.it

Papa sapeva di pedofilia a Savona. La rivelazione riportata da Le Iene di Italia 1. Basta! Ora largo al rinnovamento con i sacerdoti sposati

I sacerdoti sposati sono pronti a rientrare in servizio per la Riforma della Chiesa... Noi con regolare percorso di dimissioni, dispensa e matrimonio religioso abbiamo le carte in regola per assumere nelle comunità cristiane un compito di guida. lo ha dichiarato l'associazione dei sacerdoti lavoratori sposati dopo la notizia dell'Ansa riportata in basso (ndr)


(ANSA) - SAVONA, 4 MAR - Nel 2003 l'ex papa Joseph Ratzinger venne informato di alcuni casi di pedofilia che si erano verificati nelle parrocchie della Diocesi di Savona-Noli. Ma dal Vaticano non venne presentata alcuna denuncia alla magistratura.

Lo hanno ribadito alcune vittime, che nell'ambito del programma televisivo Le Iene, di Italia 1, hanno ricostruito alcune vicende di pedofilia, risalente ad almeno dieci anni fa.(ANSA).

Chiusura della gerarchia cattolica nei confronti dei preti sposati

Roma non cambia la sua posizione sul celibato e vede il peccato in quasi tutto... Numerose voci della comunità cattolica ritengono che la gerarchia viva voltando le spalle alla realtà sociale e chiedono un cambiamento radicale della sua visione della sessualit.

Gli storici dicono che per i primi cristiani il sesso non era tabù, fino a quando si impose l'idea che il celibato fosse da considerarsi superiore al matrimonio. Il fatto è che la Chiesa continua ad imporre quest'obbligo rigoroso ai sacerdoti e ai religiosi. "Dovrebbe essere una libera scelta. Di fatto questo avviene soltanto nella Chiesa occidentale.
Il Vaticano in altri continenti chiude un occhio" afferma Federico Pastor, presidente dell'Associazione Teologi Giovanni XXIII. A parer suo Roma l'ha imposto e continua a tenerlo in essere sia per ragioni economiche - risulta più economico mantenere sacerdoti non sposati - sia per assicurare maggior dedizione al ministero.
Secondo Evaristo Villar, portavoce del Forum di Sacerdoti di Madrid, "non c'è ragione teologica, né è possibile dimostrare che l'operato di una persona celibe risulti più efficace". "Che scelga il celibato soltanto chi lo desidera per motivi di fede, come altri lo decidono per consacrarsi all'arte o alla scienza".

testi tratti Articolo di Antonio M. Yag tratto dal giornale El Períodico Extremadura (Spagna)