venerdì 17 gennaio 2014

ALBANIA: Dove i musulmani costruiscono una Chiesa cattolica

di Lavdrim Lita - http://www.eastjournal.net

Angelo2 Derven
L’Albania è sicuramente un paese con molti problemi economici e politici, ma è un caso raro o unico per l’armonia tra le diverse religioni. La tolleranza religiosa è una virtù che storicamente ha caratterizzato gli albanesi e l’ultimo caso è la costruzione di una chiesa con il contributo di 15 famiglie musulmane .
Come raramente accade, nel villaggio di Derven vicino al castello medievale di Skanderbeg a Kruja i residenti di fede musulmana hanno contribuito finanziariamente o con il lavoro volontario alla ricostruzione della Chiesa di San Nicola, riedificata per la terza volta, dopo le guerre o le decisioni di chiusura dei luoghi di culto nel periodo comunista. Tre anni fa si sono scoperte rovine della chiesa di Derven datate all’anno mille. Il cristianesimo in Albania radici antiche, più o meno note.
I residenti che hanno aiutato la ricostruzione della Chiesa dicono che tale contributo è avvenuto perché in Albania non ci sono mai state differenze religiose tra musulmani e cattolici. Anche i rappresentanti della Chiesa cattolica hanno elogiato questo gesto umano alla cerimonia di inaugurazione della chiesa. “Senza divisione di religione, musulmani e cristiani, si sono offerti volontari per unirsi a noi per ricostruire la Chiesa, per la quale siamo molto grati. Questa solidarietà fraterna, umana e religiosa è speciale per tutti noi in Albania, perché in tutto il mondo solo l’Albania ha una religione comune tra musulmani e cristiani”, ha detto il parroco della Chiesa di Derven, Pashk Cypi.
“Sono rimasto sorpreso quando ho visto tanta gente, ho pensato che si sarebbe stato trattato di 20 persone. Ma sono contento di vedere così tanti bambini, perché San Nicola è il santo dei bambini”, ha detto il Vescovo di Tirana e Durazzo, George Rondo. Per la costruzione della chiesa di San Nicola hanno contribuito gli abitanti di cinque villaggi di fede maggioritariamente musulmana.