giovedì 20 aprile 2017

Chiesa e veleni. Il Vaticano: Mogavero ha sbagliato, ridare l'onore a Miccichè

Nuova puntata nella lunga storia degli scandali incrociati tra la Curia di Mazara del Vallo, guidata dal Vecovo Domenico Mogavero, e quella di Trapani.
Secondo il settimanale "Panorama", domani in edicola (testata che non è stata mai tenera con Mogavero e che ha più volte raccontato dei presunti buchi nel bilancio della Diocesi di Mazara) la Santa Sede ha smentito il lavoro fatto da Mogavero quando  è stato nominato "visitatore apostolico" nella Diocesi di Trapani. Una sorta di ispettore, se vi ricordate, per chiarire le presunte malefatte di Francesco Miccichè. Dopo la relazione di Mogavero (a sua volta oggi al centro di un'inchiesta della Procura di Marsala per un presunto caso di truffa e appropriazione indebita), Miccichè fu costretto alle dimissioni. Fece a sua volta denuncia per diffamazione e rivelazione di segreto istruttorio, e Papa Francesco ha istituito una commissione, nel 2015, per vederci chiaro. E, secondo Panorama, le conclusioni della commissione sono sorprendenti: bisogna "ridare a Monsignore Miccichè l'onore perduto", per le "forzate e ingiuste dimissioni" da Vescovo di Trapani dopo la relazione del Visitatore Apostolico Domenico Mogavero del 2012 sui casi di appropriazione indebita a carico di Miccichè. Quindi per la commissione c'è una sostanziale "assoluzione" di Miccichè, a sua volta da poco rinviato a giudizio per diffamazione.
tp24.it
 

Nessun commento:

Posta un commento