martedì 28 febbraio 2017

Al via la mappa del Dna di tutte le specie della Terra

Al nastro di partenza la mappa del Dna di tutte le specie della Terra: è l'obiettivo ambizioso al quale biologi e genetisti si preparano a lavorare e che potrebbe essere pronta fra 10 anni. Forte dell'esperienza accumulata in altre mappe genetiche molto vaste, come quella del Dna di tutti gli islandesi e quella di 500.000 britannici, l'iniziativa appena lanciata si chiama Biogenoma Terra e l'annuncio, riportato sul sito di Science, è arrivato dal convegno BioGenomics2017, organizzato a Washington dall'americana Smithsonian Initiative on Biodiversity Genomics e dal centro di ricerca cinese Bgi (Beijing Genomics Institute). 

"E' una grande idea", ha osservato il biologo Oliver Ryder, dell'Istituto di Ricerca e Conservazione dello zoo di San Diego in California. Per l'esperto, è la strada giusta per "capire davvero come si è evoluta la vita". Il progetto Biogenoma Terra (Ebp, Earth BioGenome Project), è molto complesso, ma non è impossibile se si affronta per tappe, ha osservato uno dei promotori, il genetista Harris Lewin, dell'università della California a Davis. 

Per esempio si potrebbe cominciare con la mappa del Dna di un membro di ogni famiglia di tutte le specie di piante, animali e organismi unicellulari. Inoltre si potrebbe collaborare con i progetti di sequenziamento già in corso, come genoma 10K, che prevede di trascrivere le sequenze del codice genetico di 10.000 esemplari di specie diverse di mammiferi, uccelli, rettili e anfibi; e i progetti i5K e B10K, che prevedono di ottenere la mappa del Dna di 5.000 insetti e quella di tutte le 10.500 specie di uccelli.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA