domenica 16 aprile 2017

Proposta nozze in campo pallamano Nel Varesotto giocatore coinvolge squadra, fidanzata accetta

"Mi vuoi sposare?". E' quello che il giocatore Ivan Scisci ha chiesto alla fidanzata Anna Reggi prima della partita di pallamano in programma a Cassano Magnago (Varese), ultima partita del campionato di Serie A1. Ma Scisci lo ha chiesto in modo decisamente originale, coinvolgendo l'intera squadra: chiamati uno alla volta dallo speaker del Palazzetto Tacca, i compagni si sono presentati ognuno con una lettera disegnata sulla maglietta bianca, e le lettere messe una dietro l'altra hanno composto la fatidica proposta di matrimonio. La fidanzata, in tribuna, prima è scoppiata in lacrime, poi ha raggiunto sul parquet il suo Ivan e lo ha baciato, infine ha accettato la proposta segnando nella porta su cui campeggiava un grande "Sì", evitando quindi la porta su cui sventolava il "no". Il video completo è visibile sulla pagina YouTube e su quella Facebook 'Pianeta Pallamano Cassano Magnago'.
   
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Siria: Autobomba sui profughi in fuga ad Aleppo, 68 bambini morti. Bilancio totale sale a 126 vittime

Tra le vittime dell'attentato terroristico che ieri ha colpito un convoglio di pullman che stava evacuando profughi, in gran parte sciiti, in fuga dalla città siriana di Aleppo, almeno 68 sono bambini e 13 le donne. Lo rende noto l'Osservatore siriano per i diritti umani (Ondus).
Il bilancio dell'attentato kamikaze è salito a 126 morti. Le operazioni di evacuazione dei civili sono riprese oggi: almeno 3000 siriani saranno trasferiti da Foua e Kfarya, mentre altri 200, in maggioranza combattenti, saranno evacuati da Zabadani e Madaya.
"Il Signore Risorto guidi i passi di chi cerca la giustizia e la pace; e doni ai responsabili delle Nazioni il coraggio di evitare il dilagare dei conflitti e di fermare il traffico delle armi". Così il Papa nel messaggio Urbi et Orbi. "In modo particolare sostenga gli sforzi di quanti si adoperano attivamente per portare sollievo e conforto alla popolazione civile in Siria, l'amata e martoriata Siria, vittima di una guerra che non cessa di seminare orrore e morte. E' di ieri l'ultimo ignobile attacco ai profughi in fuga che ha provocato numerosi morti e feriti". "Doni pace a tutto il Medio Oriente, a partire dalla Terra Santa, come pure in Iraq e nello Yemen", ha detto ancora papa Francesco. "Non manchi la vicinanza del Buon Pastore alle popolazioni del Sud Sudan, del Sudan, della Somalia e della Repubblica Democratica del Congo, che patiscono il perpetuarsi di conflitti, aggravati dalla gravissima carestia che sta colpendo alcune regioni dell'Africa", ha aggiunto.
Dall'Iraq alla Siria, dove è stato compiuto l'attentato, si incrociano i convogli di pullman provenienti da quattro località siriane assediate e che sono gradualmente svuotate in base a un accordo tra gli Hezbollah libanesi e l'ala siriana di al Qaida. Secondo le ricostruzioni concordanti dei media locali, l'esplosione è stata causata da un pick-up bomba guidato da un attentatore suicida che si è scagliato contro un assembramento di civili evacuati da località assediate nella regione di Idlib e di Damasco. Il pick-up bomba doveva essere sul posto per distribuire cibo e bevande alle centinaia di persone che sostavano a Rashidin. Per soccorrere i numerosi feriti sono state usate anche ambulanze messe a disposizione per completare l'evacuazione dalle varie città assediate, tra cui mezzi di soccorso affidati all'ala siriana di al Qaida, che è parte integrante dell'accordo raggiunto con gli Hezbollah e con la mediazione di Iran e Qatar. Le immagini video diffuse dai media dal luogo dell'attentato mostrano diversi corpi senza vita a terra, numerose auto in fiamme, scene di disperazione e urla dei feriti e dei soccorritori.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Formula 1: Vettel vince il Gp del Bahrain: "Buona Pasqua, La Ferrari è un piacere"

Vettel vince il Gp del Bahrain e conquista testa della classifica.Sul podio Hamilton e Bottas. Quarto Raikkonen
"Buona Pasqua, grazie mille. Oggi la macchina è stata un piacere". Con queste parole Sebastian Vettel ha salutato gli uomini del muretto dall'abitacolo e tutti gli appassionati della Ferrari, dopo avere tagliato il traguardo del Gp del Bahrain al primo posto, davanti al campione del mondo, Lewis Hamilton. Un urlo del tedesco ha accompagnato il messaggio di auguri.
Arrivabene, è stata la vittoria della follia - Buona Pasqua a tutti, per fare quello che abbiamo fatto oggi serviva un pizzico di follia. Questa è la Ferrari. Sono soddisfatto, ma non facciamo paragoni con la Mercedes, per favore. Cosa mi sono detto con Marchionne al telefono? Ci siamo fatti gli auguri di buona Pasqua". Così, parlando a Sky sport, Maurizio Arrivabene, direttore della scuderia Ferrari, dopo la vittoria della 'rossa' nel Gp del Bahrain, davanti alle due Mercedes.
LE FASI SALIENTI DEL GP
  • Al 49/mo giro  Vettel in testa davanti ad Hamilton e Bottas. Poi Ricciardo e Raikkonen
  • Al 40/mo giro cambio gomme anche per Hamilton e Vettel torna in testa davanti a Bottas ed Hamilton. Poi Ricciardo e Raikkonen
  • Al 34/mo cambio pneumatici per le Ferrari e Hamiton va in testa davanti a Raikkonen e Vettel. Dietro Ricciardo, Massa, Bottas e Perez. Hamilton proverà ad andare fino in fondo
  • Vettel in testa dopo 33 giri davanti alle Mercedes di Bottas e Hamilton. Dietro sorpassi continui tra Ricciardo, Raikkonen, Massa e Perez. Verstappen ritirato
    Partenza regolare nel Gran premio del Bahrain, terza gara della stagione 2017 di Formula 1, che si disputa a Sakhir.
    Al semaforo verde, la Mercedes di Valtteri Bottas ha conservato la leadership, ma non davanti al compagno della Mercedes, Lewis Hamilton, bensì davanti a Sebastian Vettel, che si è infilato fra le due vetture, grazie a una partenza strepitosa. Quarto il giovane Verstappen, al volante di una Red Bull, mentre Kimi Raikkonen è solo settimo.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

E' morto Gianni Boncompagni Grande innovatore dello spettacolo con Arbore, aveva 84 anni

 E' morto a 84 anni, nella sua casa di Roma, Gianni Boncompagni. Nato ad Arezzo il 13 maggio 1932, è stato tra i grandi innovatori dello spettacolo italiano con Renzo Arbore, autore e conduttore di storici successi radiofonici come Bandiera gialla e Alto gradimento, e poi autore e regista di Pronto Raffaella? per Raffaella Carrà, di cui è pigmalione e fidanzato decennale, Domenica In, Non è la Rai, Carramba. Lo annunciano all'ANSA le figlie Claudia, Paola e Barbara: "Dopo una lunga vita fortunata, circondato dalla famiglia e dagli amici se n'è andato papà, uomo dai molti talenti e padre indimenticabile". Padre della tv leggera, intelligente e imprevedibile, Boncompagni firma anche successi musicali come Ragazzo triste' di Patty Pravo e 'Il mondo', lanciato nel 1965 da Jimmy Fontana, nonché tutte le hit di Raffaella Carra', da 'Tuca tuca' a 'Tanti auguri' a 'A far l'amore comincia tu'. (ANSA).

MORTO PIERO OTTONE, MAESTRO DI GIORNALISMO

TWEET DI EZIO MAURO NE ANNUNCIA LA SCOMPARSA È morto a 92 anni Piero Ottone, decano del giornalismo, ex direttore del Corriere della Sera ed editorialista di Repubblica. 'Ciao, Piero Ottone, lo stile nel giornalismo e nella vita', ha scritto su Twitter l'ex direttore di Repubblica Ezio Mauro annunciandone la scomparsa. Celebre la rottura con Indro Montanelli, di cui propose il licenziamento e che lasciò il Corriere, insieme ad altre firme prestigiose, per fondare Il Giornale.(ANSA).

J'ACCUSE DEL PAPA, SCANDALO DIVARIO POVERI E POCHI POSSIDENTI


PIAZZA S.PIETRO 'BLINDATA' PER LA MESSA PASQUALE PONTEFICE In una lettera al vescovo di Assisi, Bergoglio scrive I poveri sono 'testimonianza della scandalosa realtà di un mondo ancora tanto segnato dal divario tra lo sterminato numero di indigenti, spesso privi dello stretto necessario, e la minuscola porzione di possidenti che detengono la massima parte della ricchezza e pretendono di determinare i destini dell'umanità'. Elevate misure di sicurezza sono state allestite stamane in tutta la zona circostante il Vaticano in occasione della messa del giorno di Pasqua che papa Francesco presiederà in Piazza San Pietro, seguita poi dal messaggio e dalla benedizione 'Urbi et Orbi'. Oggi compie 90 anni il papa emerito Benedetto XVI. 
ansa

Tempo: previsioni delle ore 9 per domani Pasquetta 17 Aprile 2017

3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di domani. Al Nord bel tempo prevalente salvo locali piovaschi o temporali pomeridiano sulle Alpi orientali in locale sconfinamento serale alle pianure venete. Temperature in calo, massime tra 17 e 20. Al Centro bel tempo prevalente sulle regioni tirreniche, temporanea variabilità lungo l'Adriatico e l'Appennino ma senza fenomeni. Temperature in calo ad est, massime tra 19 e 20. Al Sud variabilità e qualche piovasco lungo l'Adriatico al mattino e su interne e dorsale al pomeriggio. Temperature stabili, massime tra 16 e 20. (ANSA).

Pasqua, la Passione nell’arte da Mantegna a Rubens L’ultima cena, la morte e la resurrezione sulle tele e nelle sculture più celebri al mondo

 Da Raffaello a Michelangelo, da Giotto a Mantegna e a Rubens, ecco come i grandi maestri della pittura e della scultura hanno rappresentato i giorni finali della vita di Gesù Cristo, trasformando il grande mistero della Passione in opere d’arte immortali. In occasione della Pasqua ne abbiamo scelte dieci, dal Medioevo al Novecento, che raccontano l’ultima cena, la cattura, la crocifissione, la morte, la deposizione, la pietà e la resurrezione del figlio di Dio. Ecco quali sono e dove poterle ammirare.
Ultima cena di Leonardo da Vinci - E’ la sua opera pittorica più famosa: dipinta tra il 1494 e il 1499, è conservata nell’ex refettorio rinascimentale del convento di santa Maria delle Grazie, a Milano. Il capolavoro, affrescato sulla parete del locale, è stato più volte restaurato e, dal 1980, è stato inserito tra i beni patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ritrae l’ultimo pasto di Gesù tra gli Apostoli.
Cattura di Cristo di Caravaggio - Realizzato nel 1602 da Caravaggio, l’opera “Cattura di Cristo” o “Presa di Cristo nell’orto” raffigura il momento in cui Gesù, che appare immobile e triste, viene bloccato da Giuda; le due figure, colpite da una luce esterna, sembrano quasi abbracciarsi. Il dipinto, nel suo inconfondibile chiaroscuro, si ammira nella National Gallery of Ireland di Dublino.
Cristo davanti a Caifa di Giotto - L’affresco di Giotto, databile attorno al 1303, è conservato nella Cappella degli Scrovegni di Padova, patrimonio dell’Umanità, e fa parte del ciclo pittorico “Storie della Passione di Gesù”; lo si ammira sulla parete destra, guardando l’altare. La scena mostra Gesù in casa di Caifa, il sommo sacerdote che si strappa la veste dal petto, mentre un armigero alza la mano per colpire il figlio di Dio.
Crocifissione di Duccio da Buoninsegna - L’opera è al centro della pala d’altare “Maestà del Duomo di Siena”, dipinta da Duccio di Buoninsegna tra il 1308 e il 1311, uno dei più importanti dipinti dell’arte prerinascimentale italiana. Il capolavoro fa parte del ciclo pittorico sulla Passione di Cristo, raffigurata nella cattedrale di Siena.
Deposizione dalla croce di Beato Angelico - La pala d’altare, realizzata da Beato Angelico tra il 1432 e il 1434, è conservata nel museo nazionale di san Marco, a Firenze. Il pannello centrale della pala sacra, dedicato alla deposizione di Gesù, segue uno schema piramidale in cui si innestano la fascia orizzontale del paesaggio e la figura diagonale del Cristo, che spicca con la testa reclinata e il corpo obliquo. I colori sono luminosi e i dettagli molto ricchi; il suole è ricoperto di piantine, dipinte nei minimi particolari, che alludono alla primavera, alla futura rinascita del Cristo.
Cristo morto di Andrea Mantegna - E’ uno dei dipinti più famosi di Andrea Mantegna, conservato nella pinacoteca di Brera, a Milano. L’opera, realizzata tra il 1475 e il 1478, è celebre per l’innovativo scorcio prospettico del corpo di Cristo disteso, che porta lo spettatore a fissare lo sguardo sui piedi. Severo ed espressivo, il dipinto coglie il momento precedente alla sepoltura di Gesù, quando ancora il corpo è disteso sulla pietra dell’unzione, semicoperto dal sudario. Nel dipinto ci sono anche la Vergine Maria, che asciuga le lacrime, san Giovanni mentre prega e, nell’ombra, Maria Maddalena.
La Pietà di Michelangelo - L’opera si ammira nella basilica di san Pietro in Vaticano: è la scultura marmorea più famosa di Michelangelo Buonarroti, realizzata tra il 1497 e il 1499, quando l’artista aveva poco più di 20 anni. E’ considerata uno dei maggiori capolavori artistici di sempre: ritrae la naturalezza, il potente richiamo e l’emozione del sentimento di pietà della Vergine verso il corpo morto di Gesù, steso sulle sue gambe. Dopo i danni vandalici subiti nel 1972, la statua è protetta da una speciale cristallo.
La resurrezione di Cristo di Raffaello - E’ il museo d’arte di San Paolo, in Brasile, a ospitare il dipinto Resurrezione di Cristo di Raffaello Sanzio, realizzato intorno al 1501 su modello del Perugino da cui, tuttavia, il pittore rinascimentale di Urbino si distaccò, creando paesaggi vari e animati e dettagli molto più elaborati. Il ricco sarcofago, le vesti curate, i gesti vivi e i colori corposi, infatti, creano un maggiore risalto plastico alle figure, a partire dal Cristo che si innalza in cielo.
Resurrezione di Cristo di Rubens - Nel 1616 Pieter Paul Rubens dipinse la Resurrezione di Cristo o Sepolcro pasquale, che oggi ammiriamo nella galleria Palatina di Palazzo Pitti, a Firenze. La figura del Cristo che rinasce è particolarmente viva e con influssi michelangioleschi, mentre attorno le presenze angeliche, ricche di simboli, accentuano la dinamicità; soprattutto la figura di destra che crea anche un effetto luce con la sua veste color arancio, attirando l’attenzione dello spettatore.
Resurrezione di Pericle Fazzini - La spettacolare scultura in bronzo di Pericle Fazzini, Resurrezione, realizzata tra il 1970 e il 1975, si trova in Vaticano, nell’aula Nervi. Commissionata da Papa Paolo VI nel 1965, l’opera rappresenta il mistero della fede, nel cuore stesso della religione cattolica: lo Stato del Vaticano. L’artista marchigiano ha creato la scultura in 20 metri di larghezza, dove la figura del Cristo svetta sui fedeli in un abbraccio che li mette al riparo dal caos che regna alle sue spalle.
ansa

Tempo: previsioni Pasqua

 3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Al Nord bel tempo prevalente salvo locali temporali pomeridiani sulle Alpi orientali in graduale trasferimento serale alle pianure venete. Temperature in lieve aumento, massime tra 19 e 24. Al Centro instabile sulle regioni adriatiche ma con tendenza a rapido miglioramento dal pomeriggio. Maggiori aperture altrove. Temperature in lieve calo, massime tra 18 e 23. Al Sud spiccata instabilità con rovesci e temporali sparsi, più diffusi nelle ore centrali su interne e dorsale. Temperature in calo, massime tra 16 e 20. (ANSA)

Addio a Emma Morano, la donna piu' anziana del mondo 117 anni

Addio a Emma Morano, la donna piu' anziana del mondo 117 anni, era la quinta persona piu' longeva di tutti i tempi

Pyongyang, altro lancio missile. Vicepresidente Usa è a Seul

Ansa Asia.

Il vicepresidente Usa Pence è in Corea del Sud. Da Pyongyang la corrispondenza dell'inviato (VIDEO). Ieri parata militare, sfilano anche missili intercontinentali. Il REPORTAGE dell'inviato
Fallito nuovo test missilistico nordcoreano (ANSA)Fallito nuovo test missilistico nordcoreano

MESSA DI PASQUA A SAN PIETRO Il Papa: 'Scandalo il divario tra ricchi e poveri'

Cronaca.Ansa


Lettera al vescovo di Assisi: "Oggi inequità globale, economia uccide". Papa Francesco è arrivato in processione sul sagrato della basilica vaticana. Piazza San Pietro 'blindata'

Risultati della 32/a giornata del campionato italiano di calcio di serie A.

A Cagliari: Cagliari-Chievo 4-0 

a Firenze: Fiorentina-Empoli 1-2 

a Genova: Genoa-Lazio 2-2 

a Milano: Inter-Milan 2-2 

a Palermo: Palermo-Bologna 0-0 

a Pescara: Pescara-Juventus 0-2 

a Roma: Roma-Atalanta 1-1 

a Torino: Torino-Crotone 1-1 

a R.Emilia: Sassuolo-Sampdoria 2-1 

a Napoli: Napoli-Udinese 3-0 (ANSA).

Basket: Serie A; risultati e classifica


Risultati e classifica della 12/a giornata di ritorno del campionato di Basket di Serie A:

- Enel Brindisi-EA7 Emporio Armani Milano 70-68 - Germani Basket Brescia-Umana Reyer Venezia 79-84 - Sidigas Avellino-Vanoli Cremona 85-78 - MIA-Red October Cantù-The Flexx Pistoia 73-71 - Openjobmetis Varese-Dolomiti Energia Trentino 83-80 - Banco Sardegna Sassari-Betaland Capo d'Orlando 74-64 - Consultinvest Pesaro - Pasta Reggia Caserta 83-67 - Grissin Bon Reggio Emilia-Fiat Torino 91-80 

CLASSIFICA 1.EA7 Emporio Armani Milano 42 2.Umana Reyer Venezia 36 3.Sidigas Avellino 34 4.Banco di Sardegna Sassari 32 5.Grissin Bon Reggio Emilia 32 6.Dolomiti Energia Trentino 30 7.Betaland Capo d'Orlando 28 8.The Flexx Pistoia 26 9.Enel Brindisi 26 10.Germani Basket Brescia 24 11.Fiat Torino 24 12.Openjobmetis Varese 24 13.MIA-Red October Cantù 22 14.Pasta Reggia Caserta 20 15.Consultinvest Pesaro 18 16.Vanoli Cremona 14

ansa

CALCIO: SERIE A; NAPOLI TRAVOLGENTE, ROMA PARI, JUVE A +8

F1: OGGI GP BAHRAIN; BOTTAS DALLA POLE, VETTEL PARTE TERZO Nella 32ma giornata della Serie A di calcio il Napoli travolge l'Udinese 3-0 e segue a -2 la Roma, pari 1-1 in casa con l'Atalanta; la Juve vince 2-0 a Pescara e vola a +8; finiscono 2-2 Genoa-Lazio e il derby Inter-Milan; Fiorentina-Empoli 1-2, Torino-Crotone 1-1, Sassuolo-Samp 2-1, Cagliari-Chievo 4-0 e Palermo-Bologna 0-0. Il Venezia di Pippo Inzaghi promosso in B. La F1: oggi a Sakhir il Gp del Bahrain, con Bottas in pole e Vettel dalla terza posizione. Tennis: Schiavone vince a Bogotà. (ANSA).

M5S: CONTRO RENZI SULLA RAI, 'BATTAGLIA PER CAMPO DALL'ORTO'

FIRME FALSE A PALERMO, DEPUTATO INDAGATO NUTI SI AUTOSOSPENDE M5s contro Renzi e in difesa di Campo Dall'Orto sulla Rai. A guidare la battaglia è Fico, presidente della Vigilanza: "Basta con le ingerenze dei partiti, il dg mostri d'essere indipendente e noi lo difenderemo", dice. Resta aperto intanto il caso delle firme false del M5s a Palermo: si è autosospeso Nuti, uno dei tre deputati indagati. 
ansa

PETROLIO: "ENI INADEMPIENTE", BASILICATA BLOCCA CENTRO OLI

SOCIETA': MASSIMA DILIGENZA IN OPERAZIONI MESSA IN SICUREZZA "A fronte d'inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionali" la Regione Basilicata ha "deliberato la sospensione di tutte le attività del Centro olio Val d'Agri" di Viggiano, in provincia di Potenza. Da parte sua la compagnia petrolifera "sottolinea che le operazioni per la messa in sicurezza sono condotte con la massima diligenza". 
ansa

TURCHIA: OGGI REFERENDUM PRESIDENZIALISMO, E' VOTO SU ERDOGAN

SIRIA: BOMBA CONTRO BUS PROFUGHI AD ALEPPO, ALMENO 100 MORTI Turchia oggi al voto nel referendum sul superpresidenzialismo, che consentirebbe a Erdogan di restare al potere altri 17 anni; testa a testa secondo i sondaggi. In Siria ieri almeno 100 civili sarebbero morti nell'esplosione di un'autobomba vicino ai bus che evacuano i profughi da Aleppo. In Iraq notizie da Mosul su uso di gas tossici da parte dell'Isis. 
ansa

PASQUA, PAPA: LE INGIUSTIZIE CROCIFIGGONO LA DIGNITA'

OGGI MESSA E BENEDIZIONE URBI ET ORBI. RATZINGER FA 90 ANNI Dopo il grido di vergogna per il "sangue innocente" versato nei drammi e le guerre del mondo, ieri sera alla veglia di Pasqua in San Pietro nuovo appello di papa Francesco contro tutto ciò che è "disumana ingiustizia" e "crocifigge la dignità". Oggi il ciclo pasquale si chiude con la messa del pontefice in Vaticano e il messaggio e la benedizione Urbi et orbi. Oggi compie 90 anni il papa emerito Benedetto XVI. 
ansa

COREA NORD: NUOVO TEST MISSILISTICO, OGGI PENCE A SEUL

USA: CONTESTAZIONI CONTRO TRUMP, 15 ARRESTI A BERKELEY Un nuovo test missilistico è stato compiuto dalla Corea del Nord, fallito. Ieri missili intercontinentali hanno sfilato in parata a Pyongyang, che si è detta pronta a rispondere al nucleare. Oggi la crisi nordcoreana sarà al centro della visita del vicepresidente americano Pence a Seul: vedrà il presidente reggente e premier sudcoreano Hwang. In Usa contestazioni contro Trump in occasione del 'Tax day' e a Berkeley: 15 arresti. 
ansa

I santi del 16 Aprile 2017


PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE    - Solennità
La Pasqua è il culmine della Settimana Santa, è la più grande solennità per il mondo cristiano, e prosegue poi con l’Ottava di Pasqua e con il Te...
www.santiebeati.it/dettaglio/20260
Santa BERNARDETTA SOUBIROUS   Vergine
Lourdes, 7 gennaio 1844 - Nevers, 16 aprile 1879
Quando, l'11 febbraio del 1858, la Vergine apparve per la prima volta a Bernadette presso la rupe di Massabielle, sui Pirenei francesi, questa aveva compiuto 14 anni da poco pi&ugr...
www.santiebeati.it/dettaglio/31950
San LEONIDA E VII DONNE   Martiri a Corinto
Leonida era un vescovo di Atene arrestato insieme con sette donne cristiane e condotto a Corinto dove subì il martirio dopo essere stato sottoposto a feroci torture. L'attribuzione...
www.santiebeati.it/dettaglio/49700
Santa ENGRAZIA   Vergine e martire
sec. IV
www.santiebeati.it/dettaglio/92744
San TURIBIO DI ASTORGA   Vescovo
Torino, V secolo – Astorga
www.santiebeati.it/dettaglio/92779
San MAGNO DI ORKNEY (DELLE ORCADI)   Conte e martire
Isole Orcadi, 1075 – Egilsay, 1116
Nasce attorno al 1075 da Erling, uno dei due gemelli vichinghi che furono conti delle Isole Orcadi nella seconda metà del secolo XI. Viene coinvolto nelle battaglie causate, assiem...
www.santiebeati.it/dettaglio/92330
San DROGONE   Recluso a Sebourg
Epinoy (Francia), 1118 – Sebourg (Francia), 1189
www.santiebeati.it/dettaglio/92331
San FRUTTUOSO DI BRAGA   Vescovo
m. 665
www.santiebeati.it/dettaglio/92332
San BENEDETTO GIUSEPPE LABRE   Pellegrino
Amettes, Francia, 26 marzo 1748 - Roma, 16 aprile 1783
Portato alla contemplazione, desidero diventare trappista ma, per il suo spirito inquieto, ebbe difficoltà a restare nei monasteri. Partì per Roma e lungo il percorso...
www.santiebeati.it/dettaglio/49600
Santi OTTATO, ENGRAZIA, CAIO, CRESCENZIO E COMPAGNI   Martiri di Saragozza
m. Saragozza (Spagna), 304
www.santiebeati.it/dettaglio/49610
Santi CAIO E CREMENZIO DI SARAGOZZA   Martiri
www.santiebeati.it/dettaglio/49630
San CONTARDO D'ESTE   
Ferrara, 1216 - Broni, Pavia, 16 aprile 1249
www.santiebeati.it/dettaglio/92390
Beato GIOACCHINO DA SIENA   
Siena, 1258 - Siena, 16 aprile 1306
www.santiebeati.it/dettaglio/39425
Beato GASPARE (MIKEL) SUMA   Sacerdote francescano, martire
Scutari, Albania, 22 marzo 1897 – 16 aprile 1950
Padre Gaspër Palaj, al secolo Mikel, proveniva da una famiglia cattolica albanese, famosa per il suo forte legame con la fede e con la patria. Il suo nome religioso, infatti, ...
www.santiebeati.it/dettaglio/95818
Beato ARCANGELO CANETOLI   Sacerdote
Bologna, 1460 - Gubbio, 16 aprile 1513
Arcangelo Canetoli, nato a Bologna nel 1460, subì le amare vicissitudini della rivalità fra i Canetoli e i Bentivoglio. Ancora fanciullo sopravvisse provvidenzialment...
www.santiebeati.it/dettaglio/49590
Beato UGO DE MATAPLANA   Cavaliere mercedario
Il Beato Ugo de Mataplana, fu uno fra i primi compagni di San Pietro Nolasco, che il giorno stesso della fondazione dell’Ordine vestì l’abito mercedario come cavaliere laico. Il su...
www.santiebeati.it/dettaglio/93898

Beati PIETRO DELEPINE, GIOVANNI MENARD E VENTIQUATTRO COMPAGNE   Martiri
† Avrillé, Francia, 16 aprile 1794
I laici Pierre Delépine, nato a Marigné il 24 maggio 1732, e Jean Ménard, nato ad Andigné il 16 novembre 1736, insieme ad altre ventiquattro donne, quasi tutti contadini

Con la musica l'augurio di Pasqua